cristianpagliariccio.net

Ha in mente il tuo benessere!

Categoria: Scuola

Scuole secondarie di 2° grado in 4 o 5 anni: perché una scuola a taglia unica può essere la soluzione sbagliata?

Tempo di lettura: 9 minuti

100 classi di scuola secondaria di secondo grado inizieranno un percorso sperimentale nell’anno scolastico 2018/2019. Ciò consentirà loro di concludere gli studi in 4 anni, anziché 5.

La notizia ha riaperto il dibattito sulla durata delle scuole secondarie di secondo grado nel nostro Paese.

In questo post affronteremo insieme tre questioni: il concetto di scuola a taglia unica; i punti critici di tale visione; una proposta operativa, pensata per superare lo scontro ideologico che va avanti da anni e si è riacceso di recente. (altro…)

Relazioni prosociali a scuola: uno sguardo ai benefici

Tempo di lettura: 3 minuti

rete_cuoriPer apprezzare pienamente i benefici della prosocialità applicata al contesto scolastico, può essere utile adottare una visione di rete “storicamente fondata”.

Già nel rapporto tra insegnanti e studenti, infatti, è possibile riconoscere che tutti gli individui agiscono in base a quella che potremmo definire una “condizione iniziale”, fatta di tutta la storia prossima e remota che ognuno si porta dietro. In questo senso, se ad esempio un insegnante si mostra irritato in classe, il suo atteggiamento non può essere banalizzato pensando che egli si comporta così perché “manca di pazienza”, “gli studenti sono irritanti”, ecc. (altro…)

Studente vs detenuto: quanto si investe per entrambi?

Tempo di lettura: 3 minuti

Detenuto_vs_studente2

Capita spesso di incontrare studenti, anche nella scuola primaria, che dicono di vivere la scuola come se fosse un carcere.

Questi studenti non solo vivono la scuola come costrittiva  ma percepiscono gli spazi scolastici troppo angusti ed affollati, sperimentando malessere anche per questo.

Così, alla lunga, può essere naturale chiedersi: confrontando le spese procapite per studenti e detenuti, l’Italia come fa i suoi investimenti?

La risposta di fatto è molto semplice, se ci si riferisce agli ultimi dati disponibili (che consentono di fare confronti più precisi basandosi sull’anno 2010).

(altro…)

La Scuola è l’Economia che verrà?

Tempo di lettura: 2 minuti

scuola_lenteChe la Scuola stia assumendo sempre più un ruolo centrale nei dibattiti politici nazionali ed internazionali non è un mistero.

In Italia, soprattutto in quest’ultimo periodo, non si fa altro (finalmente) che spostare il focus dell’attenzione sulla Scuola.

Quale può essere il motivo di questo nuovo scenario? (altro…)

Oltre il burnout dell’insegnante: favorire la prosocialità a scuola per il benessere di tutti

Tempo di lettura: 7 minuti

insegnanteL’articolo affronta quella che viene definita la sindrome di burnout negli insegnanti: uno stato di affaticamento cronico o sfinimento emozionale da lavoro.

Dopo aver considerato sinteticamente la sindrome, la peculiarità della professione docente rispetto ad essa e le dinamiche che la alimentano, si introdurrà la questione della prosocialità come possibilità di intervento preventivo.

La sindrome del burnout

Quando si lavora per gli altri, è richiesto uno sforzo a livello interpersonale che comporta l’utilizzo congiunto delle proprie risorse emotive, cognitive e fisiche. Nel compiere ciò, se non si ha la possibilità o la cpacità di recuperare, si inizia ad entrare in un percorso progressivo di affaticamento che, alla lunga, fa profondamente male, logorando la persona. Il termine burnout, infatti, richiama il fatto che ci si sente letteralmente “bruciati” nell’anima.

In questo senso, la sindrome di burnout o burnout è il risultato di un grave problema di adattamento, tipico delle persone che svolgono professioni d’aiuto (helping profession).

(altro…)

cristianpagliariccio.net © 2009 - 2018